SALTA IL DIVIETO PER IL GIORNO 22 APRILE 2014

Apr 15, 2014
Rubino

Tolto divieto circolazione camion del 22 aprile 2014. 11969_big

Il ministro dei Trasporti ha firmato la direttiva 115 del 27 marzo 2014 che consente nuove deroghe ai divieti di circolazione festivi dei veicoli pesanti con massa superiore a 7,5 tonnellate per i trasporti trasporti in Sicilia e Sardegna e per quelli di prodotti alimentari freschi. Libera circolazione il 22 aprile.

Divieto circolazione-Camion cartelloLe nuove disposizioni ministeriali consentono un giorno di viaggio in più durante le festività di Pasqua e ampliano e chiariscono le deroghe già previste per i trasporti da e verso le isole maggiori e per quelli di prodotti freschi. Il testo è diviso in tre articoli, che modificano il primo comma dell’articolo 1, quarto comma dell’articolo 2 e il primo comma (lettera r) dell’articolo 3 del decreto ministeriale dell11 dicembre 2013, ossia quello che fissa i divieti di circolazione per l’anno in corso.
Dal primo comma dell’articolo 1 – che fissa il calendario per i divieti di circolazione dei veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate, è completamente soppressa la lettera h, eliminando il divieto che era previsto dalle 8:00 alle 14:00 di martedì 22 aprile (ossia il giorno successivo a Pasquetta), riducendo così il lungo “ponte” previsto per le vacanze pasquali. Questa era una richiesta avanzata al Tavolo dell’autotrasporto dalle associazioni di categoria, che ritengono eccessivi i divieti previsti originariamente.
Per quanto riguarda l’applicazione dei divieti in Sardegna e Sicilia, il nuovo decreto cambia le norme di applicazione, chiarendo che il posticipo di quattro ore non riguarda solamente l’insieme dell’articolato, ma anche al trattore stradale. In pratica, è stato aggiunto il seguente testo: “Per i complessi di veicoli costituiti da un trattore ed un semirimorchio, la deroga applicabile al semirimorchio si intende estesa al trattore stradale anche quando quest’ultimo non sia proveniente dalla rimanete parte del territorio nazionale”.
L’ultima modifica riguarda le deroghe per i veicoli che trasporto prodotti freschi, contenute nella lettera r del primo comma dell’articolo 3. Il nuovo elenco comprende, oltre alle voci già presenti, anche quelle relative a “semi vitali non ancora germogliati”.
Prima di entrare in vigore, il decreto deve essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.